donne e sport_

Donne e sport, un’inchiesta su tendenze e consumi

La Nielsen Sports ha condotto una ricerca di mercato definita FanLinks su un campione rappresentativo di migliaia di italiani appassionati di sport, indagando la relazione tra la passione sportiva e gli acquisti effettuati. Cosa esce fuori? Che le donne che praticano sport sono sempre di più.

Sportive in palestra, ma anche allo stadio

Non solo quelle che lo praticano, ma anche quelle che lo seguono sono in costante aumento, e gli eventi live sportivi rappresentano uno dei passatempo amati dalle over 30 appassionate di fitness, attività sportive o agonismo.

Tra i più seguiti sono gli eventi legati al pattinaggio artistico, il nuoto, l’equitazione, il calcio serie A tra cui si distinguono le tifose di Milan, Inter e Torino come numericamente maggiori.

E fin qui, si tratta di dati relativi a chi segue, ma riguardo ai consumi legati all’attività sportiva quotidiana, quella del fitness soprattutto, almeno 5 milioni di donne in Italia praticano un’attività di training in palestra, joggin e nuoto, spendendo molto nella cura della persona e dell’alimentazione.

Molte di queste fitness-girl seguono anche qualche corso personal trainer Roma o in altri centri, dove il fermento degli amanti dello sport è sempre molto alto.

Fitness fai-da-te

Una tendenza di vendite di prodotti fitness che continua a non calare, e Amazon ne fa fede, con classifiche di articoli sportivi on line che sono utili soprattutto a chi si allena da casa.

Il tappetino per lo yoga rimane un “must” tra gli acquisti, per chi si vuole rilassare magari anche all’aria aperta, poi ci sono le barre per trazioni da parete, le cyclette, la fascia per i massaggi e la cintura fitness in neoprene, gli intramontabili manubri da 40 chilogrammi.

La barra da inserire alla porta, in particolare, è un attrezzo molto richiesto per chi vuole sistemarsi il proprio spazio a misura di fitness, fissando la barra agli stipiti della porta e allenare, così addominali e schiena, pettorali e braccia.

Diverse fasce per il fitness sono rassodanti e vengono utilizzate durante il training per stimolare la perdita di peso. Chi ama il nuoto, acquista soprattutto maschera e occhiali da swimmer “svedesi”, cuffie per i capelli.

Le donne che amano il pugilato, ultimamente non sono poi così poche e molte ragazze votate alla prepugilistica acquistano guanti per la boxe o kicboxing, il sacco gonfiabile da mettere magari anche in casa…

La nutrizione sportiva è donna

Le donne impegnate negli allenamenti, tendono a seguire un regime alimentare idoneo sia al dimagrimento o alla tenuta del peso forma, ma spendono anche parte del loro budget per acquistare integratori di vitamine e sali minerali, fondamentali per non incorrere in delle problematiche di carenze nutrizionali, sempre in agguato per il corpo femminile.

Per questo sono privilegiate le proteine, sali minerali e magnesio in particolare per evitare crampi muscolari, il calcio per le funzioni neuromuscolari, zinco, vitamine del gruppo B necessarie perché le cellule utilizzino al meglio i carboidrati; B1, B2, B6 e PP (niacina) che sono contenute anche in alimenti come mandorle, tuorlo d’uovo, legumi, noci, cereali integrali e cavoli.

La vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro e mantiene in forma i muscoli che vengono sottoposti ad un impegno gravoso nell’attività sportiva.

Una spesa per la corretta alimentazione muta i consumi delle sportive, quindi, sempre più attente ai prodotti naturali e ricchi di sostanze fondamentali per sostenere il fitness quotidiano.